La Rieteiland House di Hans van Heeswijk

Quando gli architetti costruiscono per se stessi

Quando gli architetti costruiscono per se stessi, allora sono probabilmente i loro clienti più importanti.
Hans van Heeswijk ha con la sua casa si rese conto definitivamente la sua casa dei sogni privato e definisce gli standard di qualità architettonica.
La tecnologia moderna accompagna il sogno dello spazio e si prevede di dare a sua combinazione con KELLER minimal windows®  innumerevoli costruttori nuovo slancio.

Architetto

Hans Van Heeswijk Architecten, Amsterdam

www.hansvanheeswijkarchitecten.nl

 

Fotografia

Irme Csany

www.fotoillustratie.nl

 

Partner KELLER

KUMASOL B.V.

www.minimalwindows.nl

 

Completamento : Marzo 2012

 

 

La struttura esterna è chiara: il cubo è rivestito da un lato – quello rivolto verso la terraferma – con pannelli perforati in alluminio, alcuni dei quali possono essere spostati per scoprire le finestre dietro. I tre lati restanti sono KELLER minimal windows® allo stato puro, interrotto solo da alcuni puntoni statici.

 Molta vista verso l’esterno implica anche molta vista verso l’interno ed è così che il cubo riluce nel paesaggio, concedendo una vista libera sull’architettura generosa quando gli ombreggiamenti non sono chiusi. L’edificio a tre livelli gioca con gli intercapedini, rendendo così i piani - senz’altro generosi - ancora più opulenti. Al centro del cubo in vetro si erge una torre rivestita di legno attraverso i piani, affettuosamente chiamata „magic box“ dal proprietario di casa, che accoglie il vano tecnico nonché le stanze private come bagni e toilette. Al secondo piano, a un angolo è stato ricavato un terrazzo sul tetto in modo tale da poter sedere fuori e, ciononostante, mantenere perfettamente la sagoma del cubo grazie allo spigolo dell’involucro perimetrale.

 

 

Costruire in assenza di barriere

Materiali eterni come alluminio, acciaio, vetro, calcestruzzo e legno generano un mix che conserva un’oggettività sobria senza sembrare freddi.  L’estrema snellezza e leggerezza nonché luminosità che KELLER minimal windows® emana è il risultato della particolare attenzione per l’interazione tra vetro, vetrate (quasi) senza telaio, illuminazione elegante e prudenti valutazioni architettoniche in termini di spazio, secondo il motto: LA LUCE E’ QUALCOSA IN PIU’. Il design minimalistico sofisticato di KELLER minimal windows® crea effetti luminosi e fluttuanti, per vetrate fisse ed apribili di grandi dimensioni.

 KELLER minimal windows® sono sistemi di vetrate scorrevoli ad efficienza energetica con profili altamente termoisolanti e dal design accattivante. Ora è possibile dotare l’intero involucro dell’edificio a norma, ai fini di un’armonizzazione configurativa ed ottimizzazione termica. Sia verso l’esterno sia verso l’interno.

 Il bilancio energetico di prima classe unitamente alla straordinaria estetica dell’alluminio e a un aspetto elegante, dettagli accorti per la protezione climatica nonché elevati potenziali di risparmio energetico: ecco le argomentazioni che hanno convinto anche Hans van Heeswijk.

 

 

 


Choose your language: