Urban Redesign

Löwen, Belgio

L’immobile si trova nel cuore della città universitaria belga di Löwen, ricca di luoghi di interesse storico.
Löwen è una città in piena metamorfosi. Nel loro sviluppo, strade, piazze, edifici, ma anche interi quartieri tengono il passo
con una società che muta altrettanto rapidamente.

Modernizzazione

Case a schiera poste l’una accanto all’altra fiancheggiano le strade e i viali. Come un baluardo proteggono i giardini privati dal vivace andirivieni di turisti e locali sulle strade animate, creando così un mondo parallelo idilliaco al centro dei caseggiati.  Un’architettura contemporanea, qualitativamente di gran pregio, è integrata accanto a solidi valori secolari. Il vecchio e il nuovo si rafforzano reciprocamente, garantendo insieme un decoro urbano unico nel suo genere. La superficie abitativa esistente delle abitazioni classiche è spesso ampliata dalle costruzioni aggiuntive.

 

Architetto
Wouter Bilsen munA
www.muna.be


Foto
Marc Sourbron


Partner KELLER
GLAS CEYSSENS
www.glasceyssens.com

 

Ultimazione
2015

 

Know-how

Il progetto mostra come si può fare. Lo spazio offerto, limitato, è stato sfruttato senza dover scendere a grandi compromessi. Grazie all’integrazione degli elementi scorrevoli di design KELLER minimal windows®, snelli e leggeri, il committente non ha dovuto decidere a favore oppure a sfavore del giardino oppure della superficie abitativa. All’occorrenza, lo spazio abitativo può aprirsi completamente in direzione del giardinetto e diventarne, al tempo stesso, parte integrante.

I rivestimenti del pavimento dello stesso colore e un passaggio in totale assenza di soglia realizzano completamente il concetto. Il terreno oblungo definisce, seduta stante, le singole aree di comfort in modo autonomo. La zona soggiorno e la zona pranzo sono collegate al terrazzo esterno, soleggiato, senza soluzione di continuità. L’erba fitta circonda la struttura per arrampicarsi come un tappeto verde, conducendo alla casetta da giardino. Nelle calde giornate estive, il tetto di fogliame, fitto, degli alberi circostanti regala una zona d’ombra gradevole. Si può ascoltare rilassati il cinguettio degli uccelli e dedicarsi, nel frattempo, alle proprie attività.

Lo spazio bianco diffonde la luce diurna nella costruzione aggiuntiva. Il divisorio personalizzato tra cucina e zona pranzo che, realizzato in pannelli di legno rivestiti a mo’ di laterizio, arriva fino a sotto il soffitto, apporta una tonalità naturale calda confortevole. Le sedute nere colgono il contrasto cromatico dei profili del telaio di design minimal windows®, convincendo così con il collegamento ponderato tra architettura e mobili.

Il coraggio di personalizzare

Forme stravaganti trasformano il soffitto in una componente interessante del tutto. La piccola pendenza è stata sapientemente integrata nel tetto piano adiacente – in collegamento ludico con il telaio minimal windows® – attirando così lo sguardo dell’osservatore a livello architettonico. Le linee nette guidano gli occhi, facendoli posare sul blu profondo del cielo. Il lucernario, incassato nel tetto, a forma di L completa la facciata di vetro, rivolta verso il giardino, come una sorgente di luce imprendibile. Ottimizzando lo spazio del terreno e del giardino è stato possibile creare una costruzione aggiuntiva luminosa ed invitante senza scendere a compromessi. Alla vita familiare insieme non si pone qui alcun limite.


Choose your language: